Utilizza le categorie sotto per navigare nei diversi argomenti

domenica 16 dicembre 2012

Ottimo pranzo bolognese domenicale

Una bella passeggiata in via Indipendenza e una piacevole sosta alla Buca Manzoni sono gli ingredienti di una perfetta domenica.
Un locale piacevolmente rinnovato e dalla calda atmosfera (tovaglie a scacchi rosse, decori natalizi e candele accese ai tavoli) vi aspetta per gustare i piatti tipici della tradizione bolognese.
Lasagne, tagliatelle al ragù, strette al prosciutto, polpettone alla bolognese, friggione, cotoletta e stinco, sono tutti molto buoni, ma una menzione particolare va alla Spuma di Mortadella, ai Tortellini alla Otello, scolati dal brodo su una noce di burro, parmigiano e pepe e alla Zuppa Inglese. Molto buona anche la Torta di Riso.
Complimenti alla Buca Manzoni, aperto anche la domenica a pranzo, cosa non usuale per un ristorante tempio della tradizione nel centro di Bologna.

Buca Manzoni
Via Manzoni 6 G
Tel051.271307

lunedì 3 dicembre 2012

Un Panino in Riva (Al) Reno


Siamo a spasso per le strade del centro di Bologna, in una serata domenicale, quando ci troviamo davanti ad uno di quei posti, che quando li vedi pensi: “vorrei averlo fatto io”, specie quando ti dicono che hanno usufruito di un bando per giovani, evviva i giovani.
Via Nazario Sauro, incrocio via Riva di Reno, vetrate che lasciano intravvedere salumi e formaggi appesi al soffitto, ed il classico bancone da salumiere, dove dietro troverai, stavolta, giovani.
Tanti prodotti in vendita, dal fois gras - l’unica cosa che non legava con i restanti prodotti, per provenienza e sapore - a conserve, sughi, pasta, marmellate, olio, funghi secchi, che legavano invece molto con il resto, la tradizione italiana e pugliese in particolare.
Ça va sans dire che entriamo e prendiamo due panini, anzi no, “i panini di domenica non li abbiamo perché il forno è chiuso, c’è il pane” tanto meglio, pane stile mediterraneo, leggermente di farina scura, e con i “buchini dell’aria”.
Scegliamo il companatico: X: una variante più tradizionale a base di pecorino e finocchiona, buono: un pò come ce lo aspettavamo vedendo gli ingredienti esposti insomma; e Y: una variante più “particolare” con filetto di tacchino affumicato al miele (26,50 euro al kg), e blu shoprshire (35 euro al kg).
Buono, particolare appunto, il dolce dell’affumicatura al miele e l’acido del formaggio tipo gorgonzola, creano un contrasto che non risulta stucchevole e a me non stanca. Beviamo acqua San Benedetto in piccole bottigliette da 33 cl, che fa tanto primavera (ndr il vino per ragioni legate al bando vinto non viene venduto).
Attirati dalle sfiziose primizie esposte decidiamo di accompagnarle da alcuni pomodori secchi sott’olio, ai quali diciamo “buoni” (e siamo al 50% calabresi!), e da pomodorini ripieni con tonno, buoni anche quelli…i giovani del bancone di prima, ci “regalano” alcune olive verdi, beh bel gesto, per nulla scontato e quindi gradito.
Spendiamo 14 euro totali, per una pausa non poi tanto leggera, ma buona, di tradizione e sana. Pollice alto…anche per questa sera abbiamo saziato la nostra fame di curiosità!

RECENSIONE A CURA DI AELLEU

TERRA
Via Nazario Sauro 31/E
40121 - Bologna

domenica 2 dicembre 2012

Risotto Allo Zafferano


Ingredienti per 4 persone:

350 gr riso per risotti
1 litro brodo di carne
1/2 cipolla
50 gr burro
3/4 bustine zafferano
150 gr parmigiano grattugiato

Soffriggere la cipolla nel burro, poi aggiungere il riso, tostandolo per qualche attimo e poi cuocendolo gradatamente con il brodo. Quando il riso e' quasi cotto, aggiungere lo zafferano (disciolto in 2-3 cucchiai acqua per bustina) e il parmigiano, mescolando.

Servire e buon appetito :-)